La luce di Salcheto

salcheto

Toscana terra di artisti e commercianti, e vino. Attraversando colline e paesi si ha la sensazione che ci siano più cantine ed enoteche che distributori di benzina e fontanelle.

Tra i numerosissimi produttori, prevalentemente di rosso, come da tradizione e territorio, in zona Montepulciano, ce n’è una unica al mondo.

Salcheto infatti è la prima azienda ad aver certificato la Carbon Footprint di una bottiglia di vino: un processo che controlla energia e materia direttamente ed indirettamente consumate lungo il processo e ridurre le emissioni di gas clima-alteranti connesse.

Ma iniziamo dal principio.

Fin dalla nascita Salcheto si prefigge l’obiettivo di non produrre solo vino e portare a casa bilanci congrui con una buona attività commerciale, ma decide che questo debba camminare parallelamente ad una fondamentale sostenibilità ambientale; lavora in modo tale da razionalizzare l’utilizzo dell’acqua, da consumarne responsabilmente e senza sprechi, come anche per il legno utilizzato si presta grande attenzione. Tutto quello utilizzato infatti deriva da fonti controllare e foreste gestite in maniera responsabile (certificazioni FSC e PEFC).

Ma forse la cosa che lascia di più a bocca spalancata durante la visita in azienda è proprio la parte che riguarda la cantina: energeticamente autonoma. Non c’è corrente elettrica che fornisca illuminazione, ma attraverso degli oblò collocati sulla terrazza sovrastante la luce del sole viene riflessa attraverso un sistema riflettente e raggiunge la parte sottostante, dove serbatoi e botti la fanno da protagonisti. E se c’è bisogno di lavorare di notte? Per piccoli lavori ed emergenze si utilizzano piccole luci artificiali applicate al caschetto, come in grotta…per il resto c’è il giorno, momento centrale ed esclusivo della vita agricola.

Anche gli altri lavori all’interno della zona-cantina sono svincolati dall’elettricità; le uve procedono per caduta e i rimontaggi vengono effettuati utilizzando i gas naturalmente prodotti dalla fermentazione. A volte recuperare e non sprecare significa non inquinare.

Ora il vino.

Montepulciano è zona di Sangiovese, declinato nella denominazione Nobile di Montepulciano. Ovviamente questa è la produzione di punta di Salcheto, che realizza diverse etichette molto apprezzabili e di valore, ma altrettanto d’interesse è la linea Obvius.

Comprende un rosso e un rosato, a base Sangiovese, che l’azienda definisce “solo uva”, nel senso che a questa nulla è stato aggiunto, né solfiti (che si formano – in piccola quantità – comunque nel momento della fermentazione), né lieviti selezionati, e tanto meno tannini. Solo passaggio in acciaio e bottiglia per queste due etichette che oltre ad aver ottenuto la fogliolina in etichetta – simbolo di produzione bio delle uve, comunque esteso a tutta la produzione viticola – detiene anche il riconoscimento Biologico Europeo e può commercializzare anche negli Stati Uniti il proprio vino come biologico. Negli USA infatti un vino è considerato “organic” non solo se derivante da uve ottenute da agricoltura biologica, ma deve rispettare anche altri parametri, tra cui la certificazione della non aggiunta di solforosa, è ammessa esclusivamente quella derivante dalla fermentazione.

Dal punto di vista organolettico questi vini giovani, piena espressione del frutto, freschi e dal corpo adeguato per un prodotto da consumarsi entro un paio d’anni dalla messa in bottiglia. Non aspettatevi un liquido da invecchiamento, da tenere in cantina in perpetuum, ma da bere giovane, perché questo è il progetto aziendale. Per studiare l’affinamento Salcheto produce altre etichette, che hanno importanti possibilità di invecchiamento e contengono solfiti aggiunti, nella giusta quantità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...